Dalla parte dei giusti

6 April 2013 Comments Off

Un romanzo di formazione ambientato nell’Italia fascista, a ridosso della guerra. La storia di una vocazione intrecciata agli eventi della Resistenza.

In libreria dal 18 aprile 2013

Il seminarista è stato scritto, stando alle agende che ne contengono la prima stesura, nella prima metà degli anni Settanta ed è rimasto fino a oggi inedito. In accordo con il “Fondo Luisito Bianchi” della Fondazione Dominato Leonense, Sironi lo pubblica – senza modifiche – così come si legge nell’ultima versione dattiloscritta e riletta dall’Autore.
Il seminarista protagonista di questo romanzo attraversa l’ingenuità dell’infanzia ed entra nella drammaticità dell’adolescenza in uno dei periodi più tragici della storia del nostro Paese: dalla vigilia della guerra fino alla Liberazione dai nazifascisti. Sullo sfondo di un’Italia contadina, vediamo maturare la sua vocazione, tormentata dai dubbi che lo spingerebbero verso scelte più immediate e radicali.
Luisito Bianchi narra una storia sincera e commovente – i riferimenti autobiografici sono trasfigurati nella narrazione – in cui non mancano momenti di gioiosa levità, specialmente nel racconto della vita in seminario vissuta dal seminarista bambino.
Nel Seminarista si riconoscono temi, ambienti e personaggi che l’autore ha in seguito sviluppato nel capolavoro La messa dell’uomo disarmato: il fuoco del racconto è il dilemma tra la fedeltà a una vocazione spirituale e il bisogno di partecipare all’evento storico della Resistenza dalla parte dei “giusti”. Senza ideologia ma senza ambiguità, secondo una “regola” che ha improntato l’esistenza stessa dell’autore.

I commenti sono chiusi.

Dove sono?

Stai leggendo Dalla parte dei giusti.

meta